Le più antiche parole italiane – F, G

Posted on 9 dicembre 2008

2


Quinto capitolo della saga delle più antiche parole italiane attualmente ancora in uso.

favellare. Parlare, discorrere; usato attualmente in senso scherzoso e falsamente altisonante.
Latino tardo fabellare, derivazione di fabĕlla, diminutivo di fabŭla, ‘racconto’. Seconda metà sec. XII.

femminino. Proprio dell’aspetto o del comportamento femminile.
Dal latino femininus, derivazione di femĭna, ‘femmina’. Sec. XII.

fidare.  Consegnare con fiducia, affidare (anche con la preposizione a).
Latino volgare *fidare, derivazione di fidus, ‘fedele’. Sec. XII.

figlio. Creatura di sesso maschile rispetto ai propri genitori (per estensione, anche rispetto ai progenitori).
Latino filium. Sec. XII.

fruttato.  Piantato ad alberi da frutto.
Derivazione di frutto. Sec. XII.

genitore. Colui che genera o ha generato, che ha dato la vita a qualcuno.
Dal latino genĭtor -oris, derivazione di gignĕre, ‘generare’. Sec. XII.

genitrice. Madre.
Dal latino genĕtrix -icis, derivazione di gignĕre, ‘generare’. Sec. XII.

Gesù. Nome proprio del fondatore della religione cristiana, secondo la quale è il figlio di Dio e il redentore dell’umanità.
Dall’ebraico Yēšūa’. Sec. XII.

giorno. Intervallo di tempo impiegato dalla Terra per compiere una rotazione completa attorno al proprio asse.
Latino tardo (tempus) diurnum, dall’aggettivo diurnus, ‘giornaliero’, derivazione di dies, ‘giorno’. Sec. XII – XIII.

giullare. Cantastorie del tardo Medioevo esperto nell’arte del mimo e nei giochi di equilibrio e di destrezza.
Dal provenzale joglar, dal latino iocularis, ‘scherzoso’. Sec. XII.

gloria. Onore e celebrità, fama immortale riconosciuta universalmente e tributata per valore e virtù.
Dal latino gloria. Sec. XII.

glorificare. Riconoscere degno di gloria, magnificare, esaltare: celebrare.
Dal latino tardo glorificare, composto da gloria, ‘gloria’ e di una derivazione di facĕre, ‘fare’. Sec. XII.

Annunci