Palindromi

Posted on 20 febbraio 2009

7


Il palindromo è una parola, una frase o una cifra che lette in senso inverso mantengono immutato il significato.
Il numero 121, ad esempio, o il nome “Anna”. Anche il nome “Otto”, a dir la verità… allora aspetta che abbiamo già la nostra prima frase palindroma:

Anna ama Otto e Otto ama Anna

L’enigmistica ha dato una certa spinta creativa nella generazione di palindromi, molto più complessi di questa prima prova. Il buon Max, caro amico di un mio caro amico, ha addirittura  scritto un intero romanzo palindromo. Solo che la gente si fermava a metà…

Uno dei palindromi più belli ed affascinanti è un indovinello latino che risale più o meno all’epoca di Cristo:

In girum imus nocte et consumimur igni
(“Andiamo in giro durante la notte e veniamo consumati dal fuoco”)

La soluzione è duplice (non poteva essere altrimenti): potrebbe riferirsi sia alle falene (che vengono attratte dalla fiamma, restandone bruciate) che  alle torce di chi fa la ronda notturna.
L’indovinello è stato utilizzato anche dal gruppo berlinese degli Einstürzende Neubauten nella bellissima canzone Salamandrina (“Wir irren des Nachts im Kreis umher und werden vom Feuer verzehrt“, dove la falena si contrappone alla salamandra: “Salamandrina, Du wirst niemals vom Feuer verzehrt“).

E infine (dopotutto è venerdì) un breve stacco musicale: tutta una canzone (in inglese) ottenuta mediante palindromi.

Posted in: Facetiae