Abbreviazione all’italiana, abbreviazione alla tedesca

Posted on 3 aprile 2009

5


Non sapevo che anche in Italia si utilizzassero le abbreviazioni per sincope, come in Germania o nel mondo anglosassone.

In quei posti, solitamente, si usa abbreviare conservando la prima e l’ultima lettera della parola (evitando quindi di aggiungere un punto alla fine, poiché non si tratta di vera e propria abbreviazione quanto di un accorciamento per sincope). Si veda ad esempio alla pagina http://www.informatics.sussex.ac.uk/department/docs/punctuation/node28.html
In Italia, invece, si tronca la parola adottandone solamente alcune lettere iniziali e aggiungendo conseguentemente il punto.

C’è però un caso in cui è possibile abbreviare una parola in entrambe le forme: la parola “dottore”.

  • Nella grafia “Dott.” si indica il troncamento delle lettere finali della parola “dottore”;
  • Nella grafia “Dr” si indica l’accorciamento per sincope della parola “doctor” (in latino).

Ora lo sapete: occhio al puntino. :)

Ringrazio per le correzioni Tano e Corinna: i commenti con i quali mi hanno permesso di aggiornare questo post sono qui di seguito.

Posted in: Facetiae