Storia di Jazz

Posted on 21 settembre 2009

1


Forse il titolo di questo post suona un po’ sgangherato, per cui cerco di spiegarlo. Io mi occupo di parole. Non ho nessuna intenzione di (né autorità per) scrivere una storia del Jazz, inteso come genere musicale. Per quello potreste chiedere, chessò, a Paolo Fresu. Però ho sufficiente curiosità per andare a caccia della parola “Jazz”, risalendo nel tempo sino alle sue prime attestazioni.

Attestazioni che, per essere corretti, troviamo rese ortograficamente anche come “Jas” o “Jass”. Bene, dimentichiamoci di New Orleans.

Bert Kelly, un suonatore di Banjo, sostenne che la sua band, da lui fondata a Chicago, fu la prima a fregiarsi del titolo di “jazz band”. Lo sostennero anche altri, ma nel caso di Kelly un piccolo (anche se non del tutto esauriente) aiutino gli arriva dal fatto che, prima di suonare a Chicago, egli intrattenesse gli atleti del “San Francisco Seals” durante gli allenamenti primaverili a Boyes Springs, nella Sonoma Valley.

Stiamo parlando del 1913, e la squadra di basket dei Seals aveva cominciato ad utilizzare il termine “jazzy” per indicare entusiasmo, eccitazione… testosterone, insomma.

Scrive E. T. Gleeson sul “San Francisco Bulletin” il 3 marzo 1913:

Everybody has come back to the old town full of the old “jazz” and they promise to knock the fans off their feet with their playing.
What is the “jazz”? Why, it’s a little of that “old life,” the “gin-i-ker,” the “pep,” otherwise known as enthusiasalum. A grain of “jazz” and you feel like going out and eating your way through Twin Peaks. It’s that spirit which makes ordinary ball players step around like Lajoies and Cobbs.

Già prima, nel “Los Angeles Times” del 2 Aprile 1912, era apparso il termine “jazz ball”, sempre legato al baseball: ma fu solo con questo articolo che il termine apparve nel contesto che abbiamo visto, tra i San Francisco Seals, dove probabilmente passò dal mondo dello sport a quello della musica: Bert Kelly era lì, e dopo un po’ si sarebbe trasferito a Chicago a fondare la sua “jazz band”.

Di vera e propria “musica Jazz”, invece, scriverà per la prima volta Gordon Seagrove sul “Chicago Tribune” l’11 Luglio 1915, in un articolo intitolato “Blues Is Jazz and Jazz Is Blues.”

E New Orleans? Poveri, loro arrivano molto dopo: la prima attestazione certa del termine è del 14 novembre 1916, sul “Times-Picayune”, dove si parla di “jas parade”. E dove si rivendica New Orleans, in luogo di Chicago, come vera patria delle “jas bands”, senza però spiegare perché.

Articolo che per la prima volta cita pubblicamente il Jazz a New Orleans

Articolo che per la prima volta cita pubblicamente il Jazz a New Orleans

Advertisements
Posted in: Etimologie