Quando la storia della lingua inglese ritorna in scena

Posted on 25 novembre 2010

2


Ripropongo qui un post di Fabristol, “sardo non praticante” che alla pagina http://fabristol.wordpress.com/2010/08/26/insegnare-linglese-ai-britannici-non-ha-prezzo-4/ parla delle tormentate origini della lingua inglese.

Mi capita più volte di aiutare i imei colleghi inglesi a fare lo spelling di alcune parole inglesi difficili. Specialmente quelle parole inglesi di origine francese che tanto complicano la vita al madrelingua inglese. Non è facile utilizzare una lingua che utilizza un mix di termini e regole germaniche e romanze, soprattutto per il fatto che il 99% degli inglesi non sa distinguere (e talvolta non è neanche a conoscenza della storia della propria lingua) tra un termine inglese derivato dall’invasione sassone e un termine francese derivato dall’invasione normanna. Quindi diciamo che chiudo un occhio quando qualcuno mi chiede consiglio su questo tipo di spelling. Ma quello che mi è capitato ieri ha sicuramente dell’incredibile. Una collega di 29 anni, laureata, ha creduto per 29 lunghi anni della sua vita che il passato di to buy (comprare) fosse brought e non bought. Considerato anche il fatto che brought è il passato di to bring (portare). Ho cercato di spiegarglielo e lei non mi credeva. Solo l’intervento di un terzo collega l’ha convinta.

Mi sono sentito molto triste specialmente per lei. E  in tutti gli altri casi quando ho dovuto spiegare la provenienza delle parole inglesi ai madrelingua inglesi. Una volta in treno ho incontrato due americane le quali stavano andando in Francia. Si chiedevano come diavolo si dicesse in francese toilet. Pensavo stessero scherzando e invece… Ed erano anche stupite dal fatto che io sapessi così tanto francese pur non avendolo mai studiato. “Semplice, è una lingua romanza come l’italiano.” dissi. Beh non sapevano neppure che l’italiano e il francese provenivano dal latino.

L’inglese, soprattutto nella sua eterogenea pronuncia, non si può capire appieno se non si sa distinguere tra le parole di provenienza sassone e normanna. Una volta capito questo la pronuncia è facile e si evitano le crisi da schizofrenia linguistica: perché l’inglese altro non è che una lingua bipolare composta da due lingue principali che seguono grammatica e pronuncia diverse.

Ho trattato la storia della lingua inglese alla pagina https://sicapisce.wordpress.com/2009/05/15/breve-storia-della-lingua-inglese/.

Advertisements
Posted in: Facetiae