I cugini dell’alfabeto farfallino nel mondo.

Posted on 22 dicembre 2010

7


Si chiamano giochi linguistici (http://it.wikipedia.org/wiki/Gioco_linguistico), ma il loro nome potrebbe far venire in mente tante diverse ludiche attività che abbiano per soggetto le lingue. Quindi hanno un nome un po’ troppo generico, ma sono comunque divertenti. Sto parlando di infanti e fanciulli che si esprimono nella propria lingua deformandola però con sillabe che non ci sono oppure invertendo l’ordine di alcune lettere.

Tipo l’alfabeto farfallino: prendi una parola, ne pronunci una sillaba, vi infili subito dopo una “f” seguita dalla vocale appena pronunciata, e continui così fino ad esaurimento sillabe.
“Ciao” diventa cia-FA-o-FO.
Non è che sapessi quante sillabe ha la parola “ciao”: è che me lo ha suggerito Maxim, qua sotto, tra i commenti… :)

Questa cosa dell’alfabeto farfallino non è ovviamente prerogativa peculiare dei ragazzini italiani, che sono invece in buona e abbondante compagnia. Non ve la traduco, che è enorme, ma la pagina http://en.wikipedia.org/wiki/Language_game elenca (in inglese) i giochi linguistici di tutto il mondo.

Fafatefemifi safapeferefe.
(E con questo post poco natalizio ma molto infantile vi lascio e vi auguro buone feste: ci ritroviamo qui il 10 gennaio 2011.)

Advertisements
Posted in: Facetiae