Chiudere l’anno in bellezza – e aprirne un altro.

Posted on 30 dicembre 2010

2


Cito.

Siccome è una cosa che riguarda anche te, adesso facciamo un po’ di training autogeno. Ripeti con me scandendo bene le parole.

  • Io sono un intellettuale: perché sono assolutamente contemporaneo a me stesso. Tutti i giorni mi immergo nel flusso di informazioni che è fatto di chiacchiere da bar, giornali, libri, dischi, film, radio, tv, convegni e lezioni, ma anche di feed rss, ashtag, espressioni booleane da sottoporre a motori di ricerca, metaopac, file torrent, chat, sms, e chiacchiericcio.
  • Io sono un critico: perché questa enorme mole di informazioni richiede che io decida cosa è attendibile e cosa non lo è, cosa è utile e cosa no, cosa è bello e cosa è brutto. E, tutti i giorni, scovo nefandezze e falsità e, immersa in un mare di letame, anche qualche goccia di splendore.
  • Io sono un giornalista: Perché faccio rimbalzare le informazioni, dando loro eco. La mia attendibilità è una funzione della qualità delle informazioni che filtro e della mia capacità di fare autocritica quando ho detto una cazzata.
  • Io sono uno storico: perché, anche se privo di metodo, riesco ad allineare informazioni e, con gli strumenti di cui sono dotato, mi è facile trovare connessioni o, in mancanza di meglio, analisi attendibili di chi quelle connessioni le ha già trovate.
  • Io sono il nodo di una rete: perché posso raggiungere tutta l’informazione resami disponibile e posso mettermi in contatto con tutte le persone che mi interessano e che espongono un indirizzo mail, skype, twitter, facebook, … Il mio egoismo si coniuga meravigliosamente con quello di tutti gli altri. Non ho più bisogno di chiudermi a riccio nella superbia del radicale: quando ho bisogno di un maestro, lo chiamo e chiedo con gentilezza.

Si tratta di un articolo lungo e approfondito di Paolo Interdonato in cui ci si riprende il proprio spazio e il proprio tempo; in cui si restituiscono alla giusta dimensione i vecchi che “quando eravamo giovani noi la vita era molto più interessante”; in cui si parla di

  • informazioni
  • cose dette
  • possibilità da cogliere
  • cose che sono state
  • la rete – che non è necessariamente la Rete.

Ho piacere che lo leggiate anche voi, quell’articolo, perché è il mio augurio di buon anno nuovo.
Ci risentiamo tra pochi giorni.

Posted in: Facetiae